1930

Nel 1930, Minoru Shirota riuscì ad isolare il batterio lattico che ricercava da anni, ne selezionò il ceppo più resistente e lo coltivò finchè ottenne un fermento lattico abbastanza forte da resistere ai succhi gastrici e giungere vivo e attivo nell’intestino. In suo onore, questo fermento fu chiamato Lactobacillus casei Shirota.

 

Torna indietro