Questo sito web utilizza cookies tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza web e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o per negare il consenso ai cookies clicca qui.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Autorizzo

Bambini più sani e disciplinati con l’esercizio fisico

“Fare sport fa bene non solo al corpo ma anche alla mente degli studenti”. Lo certificano i ricercatori dell’Università del Montreal (Canada), secondo cui l’attività fisica aumenta la capacità di concentrazione, il livello di attenzione e di autocontrollo e permette di ottenere migliori risultati scolastici. Lo studio, pubblicato sugli Annals Journal of Health Promotion, è stato condotto su circa 2.700 studenti canadesi nati tra il 1997 e il 1998. Si è visto che anche dopo soli cinque minuti di attività fisica, i giovani studenti presentano risultati migliori nei test che misurano abilità intellettuali. È emerso che il 48% degli atleti si dedica allo studio a casa per tre ore in più alla settimana rispetto a coloro che non fanno attività fisica. Inoltre, gli studenti di medie e superiori che fanno sport perdono il 51% in meno di giorni di scuola e il 42% in meno di assenze ingiustificate. I giovani sportivi sono poi meno coinvolti in risse e atti vandalici. Questo perchè il senso di autodisciplina acquisito nello sport si riflette anche nell’attenzione verso stili di vita più sani e nello svolgimento dei compiti a casa. Ma quali sono le discipline più indicate e qual è l’età giusta per avviare i bambini ad attività sportive extra-curriculare?

Ginnastica e danza – sono ideali perché mettono in moto tutto il corpo. I bambini possono iniziare già dai 3-4 anni, ma l’agonismo è indicato a partire dagli 8.

Pallavolo – È una disciplina completamente improntata sul gruppo e sulla squadra, in cui difficilmente il singolo giocatore può agire in autonomia. Favorisce quindi lo spirito di collaborazione e la socializzazione. Da 7 anni in poi si può iniziare la pratica del minivolley, l’attività agonistica comincia dai 14 anni.

Pallacanestro – Sviluppa e migliora la potenza muscolare e la velocità, oltre a essere una vera e propria disciplina “di allungamento”. Via libera dagli 8 anni con il minibasket, mentre per l’agonismo si devono attendere gli 11.

Tennis – Migliora la coordinazione motoria, il senso della posizione e la circolazione sanguigna. Senza contare gli effetti sui muscoli, resi più scattanti e resistenti. Gli allenamenti possono iniziare dai 6 anni in su (l’agonismo dagli 8).

Atletica leggera – Raggruppa attività differenti tra loro come corsa, marcia, salti, lanci. Tutte attività che fanno capire fin da piccoli cos’è l’autodisciplina, come prendere decisioni in maniera autonoma, il gusto della sana competizione e dell’indipendenza. L’agonismo si può iniziare dai 12 anni.