Per parlare delle origini di Yakult, dobbiamo fare un salto nel tempo e nello spazio che ci porta nella valle di Ina,  in Giappone, dove nel 1899 nacque Minoru Shirota, scienziato, microbiologo e fondatore di Yakult.

Osservando sin dall’infanzia le scarse condizioni igieniche in cui vivevano gli abitanti della sua terra, (causa spesso di malattie e decessi), Shirota decise di studiare medicina, scegliendo di specializzarsi in batteriologia.

Il sogno del Dr Shirota era infatti quello di “contribuire al benessere e alla felicità di quante più persone nel mondo”. Iniziò quindi a ricercare un fermento lattico con caratteristiche specifiche, che potesse superare i succhi gastrici e arrivare vivo nell’intestino, favorendo così l’equilibrio della flora intestinale.

Dopo 5 anni di ricerca e numerosi tentativi, il Dr Shirota nel 1930 riuscì ad isolare e coltivare il  fermento probiotico che cercava. In suo onore questo fermento venne chiamato L. casei Shirota.

Un UNICO fermento, un fermento UNICO: Lcs

Quel che il medico e microbiologo Dott. Minoru Shirota si era proposto attraverso la sua ricerca, era ottenere un prodotto dal gusto gradevole che veicolasse il fermento probiotico selezionato. Facendo quindi fermentare il latte con il L. casei Shirota (LcS) da lui isolato, con un processo lento per rispettare i tempi naturali di fermentazione, ottenne la bevanda che conosciamo oggi col nome di Yakult.

Il fermento LcS confermò l’unicità per cui era stato selezionato dal Dott. Shirota, tanto da raggiungere il suo scopo senza la necessità di aggiungere altri ceppi al prodotto (come i comuni fermenti dello yogurt: Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus).

Per questo motivo Yakult, ancora oggi, contiene un UNICO fermento: il suo fermento UNICO LcS.

Un UNICO prodotto in 39 paesi, lo stesso da oltre 80 anni

Yakult è un prodotto UNICO e autentico, distribuito in 40 paesi nel Mondo. Ogni giorno, più di 40 milioni di persone bevono una bottiglietta di Yakult.

La sua lunga storia inizia oltre 80 anni fa in Giappone, quando il Dott. Shirota scoprì l’esclusivo fermento L. casei Shirota (LcS). Da allora, il prodotto è rimasto uguale nella sostanza e nella forma: stesso ceppo LcS, stessa formula.

Una bottiglietta UNICA in tutto il Mondo

Nel 1935, è nata la prima bottiglietta di Yakult, in vetro e con una capacità di 72 ml.

Negli anni ’50, la bottiglietta fu rivisitata e fu creato un modello precursore dell’attuale bottiglietta.

Nel 1968 il designer giapponese Isamu Kenmochi, creò la bottiglietta in uso ancora oggi prendendo come riferimento la tradizionale bambola Kokeshi, simbolo e sinonimo di portafortuna. La volontà di Yakult era ottenere una bottiglietta originale, maneggevole e riconoscibile.

Un processo di produzione UNICO

Yakult ha un processo di produzione che lo rende unico nella sua categoria!

Scopri perchè, guarda il video.