Questo sito web utilizza cookies tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza web e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o per negare il consenso ai cookies clicca qui.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Autorizzo

Donne manager sempre in forma?

Ecco i 5 pasti antistress

Un’agenda di lavoro senza tregua, il cervello sempre acceso, nel tentativo costante di conciliare lavoro e famiglia: è questa la giornata tipo di una donna manager. Una vita in movimento, che lascia poco spazio per la buona alimentazione  e poca attenzione a quello che c’è in tavola. Eppure, il legame fra performance sul lavoro e cibo è molto forte. Il segreto? Spezzare l’apporto calorico giornaliero in piccoli pasti ricchi di energia. Le regole sono poche: sì alla dieta mediterranea e alla giusta dose di nutrienti. Inoltre, alcuni piccoli accorgimenti come ridurre il consumo di sale, zucchero e grassi ed assumere alimenti ricchi di fibre, vitamine e sali minerali  contribuiscono ad aumentare il benessere dell’intero organismo. Un menù completo ed equilibrato aiuterà ad affrontare al meglio la giornata.

Colazione: Ha la funzione di “starter” e serve ad accendere i motori; per questo è ncessario prestare molta attenzioneUn ottimo esempio è rappresentato da un buon latte e caffè, affiancato da pane e marmellata, o in alternativa cereali integrali, miele o crema spalmabile alla nocciola. Non facciamoci mancare anche una macedonia di frutta fresca, un vero pieno di vitamine e minerali!

Spuntino della mattina: per non arrivare affamate al pranzo, è buona regola mangiare uno snack ai cereali, con una spremuta di frutta (carboidrati, dunque, che permettano di mantenere alta l’attenzione e la resa) o un latte fermentato con probiotico che favorisce l’equilibrio della flora intestinale. Nessun imprevisto, per la donna che lavora, deve  guastare la tabella di marcia giornaliera e l’umore.

Pranzo: è il pasto principale della giornata, deve fornire energia, ma senza appesantire: l’ideale è un primo piatto come riso e piselli o pasta e legumi o un’ insalatona, da accompagnare con tanta acqua e un frutto di stagione.

Merenda: pausa pomeridiana con un frutto di stagione, una tazza di tè con biscotti (ma va bene anche una cioccolata calda in inverno e un bel gelato in estate).

 Cena: deve essere armonizzata con il pranzo. La sera è consigliabile alternare le  proteine, dalla carne rossa alla carne bianca, dal pesce alle uova ai formaggi freschi. Al termine della giornata, ci si può concedere, se la bilancia lo permette, un dolcetto, qualcosa che dia gratificazione al palato  senza appesantire.