La missione di Yakult, e quella del suo fondator Dott.Shirota, è quella di “contribuire al benessere e alla felicità delle persone in tutto il mondo, attraverso un costante impegno nella ricerca scientifica e la specializzazione nel campo dei probiotici”.

Ma una GRANDE missione ha alle spalle una GRANDE storia, che nasce proprio in Giappone.

All’inizio del XX secolo, , le scarse condizioni igienico-sanitarie insieme alla malnutrizione dilagante nella popolazione nipponica spinsero il giovane Minoru Shirota ad intraprendere gli studi di medicina, convinto che la professione medica non si limitasse solo curare i pazienti, ma anche a studiare le malattie per promuovere un’efficace opera di prevenzione.

Era il 1930 quando il Dott.Shirota è diventato il primo scienziato al mondo ad essere riuscito a isolare e coltivare in latte un fermento probiotico unico così resistente da superare la barriera gastrica e raggiungere vivo l’intestino: quel ceppo era L.casei Shirota, ceppo da cui nel 1935 nacque la bevanda di latte fermentato Yakult!

Nel 1955 viene fondata l’azienda Yakult Honsha Co., Ltd. (Nishi Hatchobori, Chuo-ku, Tokyo) e a seguire l’Istituto di ricerca, ribattezzato Yakult Central Institute a Kunitachi (Tokyo).

Yakult cresce in tutto il mondo… Arrivando con la sua iconica bottiglietta in Europa nel 1994 e in Italia nel 2007.

Con il tempo e la GRANDE impresa del Dott. Shirota, oggi Yakult è presente in 40 Paesi al mondo e viene consumato quotidianamente da oltre 40 milioni di persone.

Lo sapevi che...

L’iconica bottiglia Yakult è stata inventata dal pluripremiato architetto e designer, Isamu Kenmochi?
È stata progettata per essere facilmente riconoscibile, facile da impugnare e originale.  Isamu ha progettato la bottiglietta di Yakult sulle linee della tradizionale bambolina giapponese Kokeshi – un portafortuna.

 

Nel 2014 Yakult diventa protagonista di un progetto “spaziale” collaborando con la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA), per studiare l’effetto del ceppo probiotico – L. casei Shirota (LcS) – sul sistema immunitario umano e sul microbiota intestinale degli astronauti, nelle condizioni di microgravità della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Un prodotto unico... con un nome unico!

Il nome “Yakult” si ispira alla parola “yahurto”, termine in lingua esperanto, che significa yogurt. La scelta di questo nome – scritto in lettere occidentali – dimostrò la visione globale del Dott. Shirota.