Questo sito web utilizza cookies tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza web e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o per negare il consenso ai cookies clicca qui.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Autorizzo

Mente e corpo in forma con lo Yoga del Sorriso

La risata è un vero e proprio antidoto contro alcune insidie e difficoltà della vita come il dolore, lo stress e i conflitti sociali, perché aiuta a mantenere l’equilibrio tra il corpo e la mente. Ascoltare o assistere a qualcosa di divertente e ridere attiva nel cervello alcuni centri neurali dedicati a creare il piacere. Più la cosa fa ridere e più la loro attivazione è intensa. Partendo da questa ipotesi, gli scienziati del Medical Research Council Cognition and Brain Sciences Unit di Cambridge, hanno scoperto che stimolare la risata e l’umorismo agisce positivamente sul cervello in questa ricerca sono stati esaminati i cervelli di dodici pazienti attraverso uno scanner mentre ascoltavano delle battute divertenti e delle frasi ordinarie. La risposta dei centri del piacere del cervello era più intensa ogni volta che i pazienti ascoltavano una frase divertente. La mappatura della reazione del cervello alle battute umoristiche e alle frasi comuni, ha permesso ai ricercatori di capire come il linguaggio viene sviluppato dal cervello, e quali risultati ha sulla sua attività fisiologica generale. In questo modo il sorriso potrebbe essere usato a scopo terapeutico per aiutare le persone con disturbi del comportamento.

Per massimizzare gli effetti benefici e terapeutici del sorriso, già molto studiati dalla comunità scientifica, è nata anche una nuova disciplina “lo Yoga della Risata”, un’attività che unisce i benefici fisici e mentali dello Yoga tradizionale con quelli dell’umorismo e del ridere in gruppo. Questa forma di Yoga, nata nel 1995 per un’intuizione del dott. Madan Kataria, viene solitamente praticata in gruppo ed affianca esercizi di riscaldamento e di respirazione con elementi di improvvisazione teatrale e comicità. Spesso le sedute vengono svolte in aree verdi e parchi urbani, all’aria aperta. Il tutto sotto la guida di un esperto con lo scopo di portare tutti i partecipanti a ridere in modo spontaneo e prolungato.

Ma quali sono i benefici di una risata?

1) L’atto del sorriso coinvolge diversi muscoli facciali: tonifica quindi la pelle e i contorni del viso, dandoci un aspetto più sano.

2) Quando ridiamo la pressione sanguigna si abbassa e rallenta il ritmo cardiaco. Essere scherzosi e di buon umore, quindi, ci consente di ridurre il rischio di eventi cardiovascolari.

3) Sorridere attiva diverse aree del cervello e stimola la produzione di endorfine, sostanze prodotte dal nostro organismo che agiscono sul nostro stato d’animo, regalandoci una sensazione di benessere e piacere, tale da ridurre la depressione, la melancolia e in molte persone anche la percezione fisica della stanchezza e del dolore.

4) La risata agevola la concentrazione e quindi la produttività: chi mostra un atteggiamento solare e positivo e sorride è più attento e proattivo, rispetto alle persone che, invece, soffrono ansie e pressioni esterne.

5) Quando le persone intorno a noi sorridono in modo genuino e spontaneo tendiamo a fidarci di loro molto di più: un atteggiamento che agevola i rapporti interpersonali.

Non vale quindi la pena sorridere di più?