Questo sito web utilizza cookies tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza web e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o per negare il consenso ai cookies clicca qui.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Autorizzo

Natale in tavola, tra tradizione e innovazione

 

Il countdown all’appuntamento con cenoni e pranzi delle feste si avvicina. Un momento in cui,  possiamo optare per un menù ricco di gusto, senza però rinunciare al nostro benessere. Sia che siate custodi della tradizione sia che siate creativi in cucina, ecco 7 punti che vi aiuteranno ad affrontare al meglio il Natale in tavola:

1. Non rinunciate a legumi e ortaggi di stagione: il cavolo, ad esempio, può diventare l’ingrediente principale del menù, come condimento per un’ottima pasta o lasagna alternativa, come base per un delizioso risotto (magari integrale), o un raffinato contorno per il pesce o l’abbacchio al forno. Per chi preferisse i legumi, scatenate la vostra fantasia con un tortino di ceci, carote e broccoli e non rinunciate a un bel contorno di lenticchie. Oltre a “portar fortuna”, sono infatti ricche di magnesio, acido folico e fibre, aiutano a tener sotto controllo il colesterolo nel sangue e l’equilibrio della flora intestinale.

2. Via libera alle fantasie di frutta fresca e frutta secca: arance, mele, pere, noci, mandorle, uvetta e datteri possono essere utilizzate in fantasiose macedonie accompagnate da pezzetti di cioccolato extrafondente, oppure per formare colorati spiedini di frutta.

3. Prediligete il pesce al posto di carne e insaccati. Scegliete ricette che prevedano cotture leggere (al vapore, alla piastra, alla griglia o al forno), evitando invece fritture e condimenti troppo grassi e abbondanti.

4. Limitare l’uso del sale per insaporire i piatti, cercando invece di esaltare il gusto naturale degli alimenti con spezie ed erbe aromatiche. Condite utilizzando olio extravergine di oliva a crudo, aceto (anche balsamico) o limone.

5. Via libera a dolci e panettoni ma con moderazione e senza esagerare nelle dosi. Da preferire i lievitati tradizionali, piuttosto che quelli con creme e farciture.

6. Non fate mai mancare sulla tavola natalizia abbondanti caraffe di acqua, naturale o frizzante, e limitare il consumo di bibite gassate o zuccherate. Alcol, con moderazione, per il brindisi di rito.

7. Infine contenete le porzioni e il numero di portate. In fondo per godersi le feste non è necessario abbuffarsi!