Questo sito web utilizza cookies tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza web e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o per negare il consenso ai cookies clicca qui.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Autorizzo

Vacanze no stress. Come viverle al meglio per prepararsi al rientro

Vacanze, tempo di relax. Ma quando il momento del rientro si avvicina, ecco che il benessere conquistato durante la vacanza si scontra con le tensioni e il pensiero di dover tornare alla routine quotidiana.  Le cifre parlano chiaro: secondo una recente indagine Istat, un italiano su dieci tra i 25 e i 40 anni soffrirebbe di malumore, stanchezza e apatia, sonnolenza e mal di testa al rientro dalle ferie. Secondo gli esperti, questi sintomi sono generati da una condizione psicologica negativa per aver vissuto una vacanza spensierata, senza le regole e le abitudini della vita di tutti i giorni.

La nostalgia delle ferie vi attanaglia? Come possiamo aiutare la nostra mente ed il nostro organismo a riadattarsi al meglio alla quotidianità?Ecco 10 semplici regole per migliorare l’umore al rientro dalle vacanze:

1. Dedicatevi ad attività piacevoli e rilassanti durante gli ultimi giorni di vacanza. Dopo il rientro a lavoro, concedetevi ancora qualche weekend di relax. Finché il tempo lo consente, continuate a trascorrere il fine settimana con la famiglia e agli amici, come se le vacanze non fossero ancora finite, vi aiuterà a ricaricarvi e ad iniziare al meglio la nuova settimana.

2. Dormite le ore necessarie per riposarvi, evitando di passare da 8-10 ore di riposo del periodo vacanziero alle 6-7 una volta ritornati. Piccoli problemi di insonnia possono essere affrontati con un bagno caldo serale o con una tisana rilassante.

3. Continuate a svolgere attività fisica all’aria aperta, poiché stimola la produzione di endorfine che migliorano il tono dell’umore e di serotonina e melatonina, gli ormoni che regolano il ciclo sonno-veglia.

4. Godete più che potete della luce del sole: il passaggio da luce naturale in spiaggia a quella artificiale dell’ufficio, può mettere sotto stress il corpo e la mente.

5. Programmate il rientro in anticipo e riprendete con gradualità gli impegni: il consiglio è rientrare dalle vacanze almeno un paio di giorni prima della fine del periodo di riposo, per poter minimizzare l’impatto dei ritmi cittadini.

6. Seguite orari regolari dei pasti (possibilmente 5 piccoli pasti al giorno) e bevete almeno un litro e mezzo di acqua.

7. Continuate a consumare grandi quantità di frutta e verdure fresche e di stagione.

8. Anche in prossimità del rientro in città, fate pensieri positivi, vi aiuterà a ritagliarvi degli spazi di riflessione e a spostare l’attenzione su cosa desiderate e sulle vostre capacità.

9. Dopo tre mesi di vacanza, anche per i bambini è importante tornare al ritmo della scuola gradualmente, almeno una settimana prima dell’inizio delle lezioni. Occorre dare al piccolo il tempo di abituarsi alle lunghe ore che dovrà trascorrerà seduto e alla sveglia anticipata che suonerà la mattina,.

10. Infine, ricordatevi che… un anno, in fondo, passa velocemente… arriverà presto la prossima estate!