Questo sito web utilizza cookies tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza web e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o per negare il consenso ai cookies clicca qui.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Autorizzo

7 esercizi di ben-essere

Attività fisica e buona alimentazione sono la chiave per mantenrsi in salute.

Con la collaborazione del dottor Adriano Borelli, Yakult ti propone sette esercizi con l’elastico.

Sono ormai numerose le evidenze scientifiche che dimostrano quanto una regolare attività fisica unita a una corretta alimentazione siano indispensabili per il mantenimento dello stato di salute. Inoltre, molti studi epidemiologici confermano i benefici dell’attività fisica sulla longevità, con il risultato di prolungare la vita attiva e il benessere psicologico. l’allenamento quotidiano dopo i sessant’anni quindi,  aiuta a contenere gli effetti negativi dell’invecchiamento.

Yakult è da sempre impegnata nell’educazione ai corretti stili di vita attraverso progetti e iniziative realizzati in collaborazione con esperti del settore e istituzioni. È grazie alla collaborazione con il dottor Adriano Borelli, presidente di ISSA (International Sports Sciences Association – Leader mondiale nella formazione dei Personal Fitness Trainer) che ti proponiamo sette semplici esercizi con l’elastico, per mantenere in costante allenamento la muscolatura a qualunque età.

Esercizio 1: piegamenti gambe

Mettetevi in piedi e divaricate le gambe in modo che i piedi siano distanti circa 20-30 cm.

Passate sotto i piedi la fascia elastica, quindi piegate le gambe e impugnate la fascia alle due estremità.
Da questa posizione risalite fino a stendere
completamente le gambe. Ripetete questo
movimento 10 volte consecutive, inspirando in fase di piegamento ed espirando in fase di risalita.

Riposate 1 minuto e ripetete l’esercizio.
Si consigliano dalle 2 alle 4 serie da 10  ripetizioni.

Esercizio 2: muscoli del torace e pettorali

Mettetevi in piedi e passate la fascia elastica dietro la schiena.

Impugnate le estremità della fascia con le braccia flesse, in modo che le mani siano adiacenti al busto e i gomiti siano vicini ai fianchi. Da questa posizione stendete completamente le braccia in avanti.
Ripetete il movimento 10 volte consecutive,
espirando mentre eseguite la distensione e inspirando mentre tornate al punto di partenza.

Riposate 1 minuto e ripetete l’esercizio.
Si consigliano dalle 2 alle 4 serie da 10 ripetizioni.

Esercizio 3: muscoli della schiena

Mettetevi in piedi e divaricate le gambe in modo che i piedi siano distanti circa 20-30 cm.

Passate sotto i piedi la fascia elastica, quindi
impugnate la fascia alle due estremità e flettete il busto in avanti fino a raggiungere un’angolazione di 90°. Da questa posizione tirate verso l’alto fino a portare le mani vicino ai fianchi, mantenendo le braccia sempre adiacenti al corpo. Quindi ritornate al punto di partenza. Ripetete il movimento 10 volte consecutive, espirando quando le mani si avvicinano al busto e inspirando in fase di rilascio.

Riposate 1 minuto e ripetete l’esercizio.
Si consigliano dalle 2 alle 4 serie da 10 ripetizioni.

Esercizio 4: spalle

Mettetevi in piedi e divaricate le gambe in modo che i piedi siano distanti circa 20-30 cm.

Mettete un piede più avanti e passateci sotto una delle estremità della fascia elastica, impugnando con la mano opposta l’altra estremità. Alzate il braccio lateralmente, mantenendolo teso, fino all’altezza della
spalla, quindi ritornate lentamente al punto di partenza. Ripetete il movimento 10 volte consecutive, espirando in fase di salita e inspirando in fase di ritorno. Passate subito all’altro braccio.

Riposate 1 minuto e ripetete l’esercizio.
Si consigliano dalle 2 alle 4 serie da 10 ripetizioni.

Esercizio 5: bicipiti

Mettetevi in piedi e divaricate le gambe in modo
che i piedi siano distanti circa 20-30 cm.

Passate sotto un piede una delle estremità della fascia elastica, impugnando l’altra estremità con la mano all’altezza della coscia. Flettete il braccio fino al raggiungimento della massima contrazione, quindi ritornate lentamente al punto di partenza. Ripetete il movimento 10 volte consecutive, espirando in fase di flessione e inspirando in fase di ritorno. Passate subito all’altro braccio.

Riposate 1 minuto e ripetete l’esercizio.
Si consigliano dalle 2 alle 4 serie da 10 ripetizioni.

Esercizio 6: tricipiti

Mettetevi in piedi e divaricate le gambe in modo che i piedi siano distanti circa 20-30 cm, impugnando la fascia alle due estremità.

Tenete un braccio teso lateralmente e l’altro
piegato, con la mano posta vicino al viso (per
ottenere una corretta posizione di partenza, accorciate la fascia arrotolandola ad un’estremità, in modo da raggiungere una lunghezza ideale per voi). Da questa posizione stendete lateralmente verso l’esterno il braccio flesso, quindi ritornate lentamente al punto di partenza. Ripetete il movimento 10 volte consecutive, espirando in fase di estensione e inspirando in fase di ritorno. Passate subito all’altro braccio.

Riposate 1 minuto e ripetete l’esercizio.
Si consigliano dalle 2 alle 4 serie da 10 ripetizioni.

Esercizio 7: addominali

Mettetevi in ginocchio e inarcate la schiena verso il basso.

Passate la fascia elastica nella curvatura concava della schiena e posizionatene le estremità sotto le mani appoggiate al pavimento. Da questa posizione sollevate lentamente la schiena fino a formare una curvatura convessa. Ripetete il movimento 10-15 volte consecutive, espirando quando elevate la schiena e inspirando in fase di ritorno.

Riposate 1 minuto e ripetete l’esercizio.
Si consigliano dalle 2 alle 4 serie da 10 ripetizioni.